Blog

Levizzano 2011, News »

Rieccoci… Terre di Vite al Castello di Levizzano, 12 e 13 Novembre 2011

30 set 2011 | Un Commento

 

Rieccoci…

Terre di vite torna a Levizzano il 12 e 13 novembre prossimi per continuare a raccontare che il vino non è mai soltanto vino. Per noi è una specie di ritorno a casa, dal momento che abbiamo un forte legame affettivo con questa frazione di Castelvetro, il suo castello e la sua gente; ma si tratta anche di un salto in avanti, perché i volti e i temi nuovi – pur nel segno della continuità – non sono pochi.

Innanzitutto sale il numero dei vignaioli presenti, che saranno una cinquantina. E’ una scelta che abbiamo fatto in risposta alle molte richieste di partecipazione che ci sono giunte nei mesi scorsi, ma anche nel tentativo di offrire al pubblico un panorama quanto più possibile vasto ed eterogeneo. Ci sono volti nuovi, segno della nostra volontà di individuare realtà emergenti da affiancare a quelle affermate; crediamo sia anche percepibile lo sforzo di proporre una lista di nomi quanto possibile diversa da quelle molto simili tra loro che caratterizzano tante manifestazioni. Nella stessa ottica prosegue anche il turnover, che serve – oltre che a differenziare le singole edizioni della manifestazione – a rispettare gli impegni e le esigenze dei produttori: a questo proposito cogliamo l’occasione per fare i nostri auguri più affettuosi a un caro amico di sempre, Giovanni Scarfone, che non potrà essere a Levizzano perché impegnato proprio in quei giorni a diventare papà. Accanto ai produttori di vino, continueremo a proporre realtà d’eccellenza della gastronomia del territorio, cosa quantomeno inevitabile nel cuore dell’Emilia.

Questa sarà un’edizione decisamente donna di Terre di vite. Le proposte culturali e i momenti artistici della manifestazione ruoteranno attorno all’universo femminile e alla sua relazione con il vino. Sandro Sangiorgi si misurerà con il non semplice compito di spiegare la femminilità intesa come attitudine, come caratteristica sensoriale di un vino; per farlo si avvarrà della collaborazione di Rosalia Cavalieri, ordinaria di Semiotica e Teoria delle lingue e dei segni all’Università di Messina, in un’incontro che si preannuncia – come tutti quelli condotti dal direttore di Porthos – ricco di suggestioni e fascino. Sarà invece compito di Marco Arturi quello di raccontare il mondo del vino al femminile in una serie di conversazioni pubbliche, nel corso delle quali accompagnerà donne che a vario titolo ne fanno parte nel racconto della loro esperienza; tra loro una produttrice di grande talento come Nicoletta Bocca, un’organizzatrice del calibro di Marie Christine Cogez Marzani e Anna Soldati, nuora dell’autore di “Vino al vino”, donna e conversatrice di grande fascino.

Sarà la straordinaria versatilità della voce di Giulia Miscioscia ad accompagnare il pubblico in un percorso nella musica popolare al femminile, un viaggio che dal settecento di Pergolesi, Paisiello e Mozart arriverà fino alle ballate di Joan Baez e Voleta Parra passando per il Fado e i Beatles. Una mostra delle ceramiche dalla piemontese Maria Teresa Rosa racconterà al pubblico un’inesausta ricerca formale che, partendo dai canoni tipici del linguaggio ceramico, si traduce in opere di arte contemporanea.

Le ragioni di una passione noi proviamo a raccontarvele così, con tutta l’emozione che possiamo: vi aspettiamo a Levizzano di Castelvetro, nella consapevolezza che il vino è il punto esatto in cui la terra incontra la poesia. 

Il programma completo sul nostro sito: www.terredivite.it

 

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • Add to favorites
  • BarraPunto
  • Netvibes
  • NewsVine
  • oknotizie
  • Twitter
  • Technorati
Nessun tag per questo post.

Un Commento »

  • giovanni scarfone dice:

    spero, alla prossima! Un caro abbraccio a tutti voi.

Lascia la tua risposta!

Aggiungi il tuo commento, o trackback dal tuo sito. Puoi subscribe to these comments via RSS.

Sii gentile. Rimani nel tema. No spam.

Questo blog utilizza Gravatar. Per avere un proprio avatar utilizzabile e riconosciuto in tutti i blog, per favore registrati a Gravatar.